Sunday, November 28, 2010

Emma and the cowl


I'm just here after months to talk about a friend.

Many of you will probably know Emma Fassio, one of the most prolific ad talented Italian (though she's half Swedish and grown up in the States) knit designer.

She lives a couple of blocks from here, and blablabla...

Let me introduce you one of her latest pattern. It's very easy and the result is super-stylish!

mar's cowl

The yarn is a yummy cashmere blend from Filtes Filati. It doesn't have great stitch definition, but it is really warm and soft.

mar's cowl




Monday, June 28, 2010

Operazione Cane che Piscia

Carlo ha avviato la sua Operazione Cane che Piscia, che consiste nell'applicazione di un post-it con il logo del cane a un oggetto di mia proprietà che in qualche modo rechi danno alla territorialità (da cui il nome). Al post-it sarà anche apposta una data, entro la quale l'oggetto in questione dovrà essere collocato in sede adeguata, pena dislocazione in cantina, dove i nostri (numerosi) amici scarafaggi potranno sollazzarsi. La cantina è inoltre considerata Terra di Nessuno, e in qualsiasi momento ciò che ivi si trova potrà essere spostato verso la Raccolta Differenziata.

Target: buste con lane e ferri sparse qua e là, pile di libri e fumetti per terra, scarpe abbandonate, mucchi di abiti inermi, etc... etc...

Obiettivi: migliorare la vivibilità della casa, riappropriazione dei propri spazi, sgomberare davanzali per poter aprire le finestre.

Sebbene si possano trovare similitudini con pratiche quali il decluttering, professate in sedi più appropriate come Organize 101, l'Operazione Cane che Piscia è opera d'ingegno originale di Carlo Carossio e si differenzia per la natura intrinsecamente coercitiva dell'azione.

Nonostante caos e polvere non mi creino alcun disagio fisico o psicologico e non avverta la necessità di tutto ciò, ho deciso di collaborare in nome dell'armonia familiare. Ma prima o poi mi vendico.

Saturday, May 1, 2010

A Saturday Afternoon

Sono viva e vegeta, con un lavoro nuovo, i corsi di lingua che volgono al termine e poco, pochissimo tempo per knittare. Ma non è di questo che voglio parlare.

Dai tempi di Avatar (che non ho visto) sogno di vedere un film 3D e aspettavo l'occasione giusta, qualcosa di adatto sia per me, sia per un giovane cinquenne. Così dopo secoli e millenni ci siamo presi un pomeriggio di svago familiare a siamo andati a vedere Oceani 3D.



L'impatto è emozionante: la visione tridimensionale di delfini, tartarughe e branchi di sardine è davvero un'esperienza indescrivibile. Peccato che l'intera durata del film sia accompagnata dall'incontinenza verbale di Aldo-Giovanni-Giacomo, che disturba e distrae quella che potrebbe essere una visione molto più meditativa. Peraltro mi risulta che l'originale preveda un'unica voce narrante femminile. Tuttavia la scelta (a mio avviso discutibile) di chiamare il trio comico a doppiare ha sortito i suoi effetti: la sala era piena di famiglie che altrimenti forse avrebbero scelto di vedere qualcos'altro.

Alla fine, per quanto spettacolare, la visione 3D mi ha stancato un po' gli occhi, e devo dire che il vecchio Deep Blue è di gran lunga più godibile e rilassante.


E se siete dalle parti di Torino e non vi interessa la Sindone, vi consiglio questo: ho ritrovato Tichý, un fotografo che a avevo ammirato a Parigi e di cui avevo drammaticamente scordato il nome e ho potuto vedere dal vivo l'inquietantissimo mondo delle ragazzine di Darger...

Friday, February 12, 2010

For instant gratification

I want to show a couple of very quick vests (or slipovers? suggestions are welcome) I made recently.I followed an emmafassio pattern that you can find here (oh, yeah! it's free!!!). She's a talented designer (and a great mother, and a devoted wife and blablabla...) and she lives just a couple of blocks from here.
Too much parentheses, let's show some pics...



The yarn is a fabulously light and warm alpaca blend, named PUNO 2, from Filitaly-Lab, a new and young Italian yarn company. I used 3 balls and had some leftover, but I'm a pocket sized knitter...


This one is made with La droguerie Kid Mohair, gently gifted by the designer in person, and I almost used the whole hank.

My mods (in both samples):
- c.o. 56 sts
- 8 increase rounds for raglan
- beginning of the round in the middle back
- 15 increase rounds for the body part

Highly recommended. Really.

Sunday, January 17, 2010

Sunday Afternoon

Yesterday we had some dear friends for lunch, after going with the kids to see a show on the stage, la Pimpa. 
Pimpa is a white dog with red dots, I think every Italian knows her. She's the main character of an Italian comic, now also in its cartoon version. 
It was basically a puppet show, and R. was sooo excited and his eyes were full of joy. Used to see Pimpa on the TV screen, I cannot even imagine the amusement of a four years (five in few months) old mind.

Ieri abbiamo pranzato con dei cari amici, dopo essere stati a teatro a vedere una rappresentazione della Pimpa. La Pimpa, per chi non la conoscesse, è una simpatica cagnetta bianca a pois rossi, protagonista di un famoso fumetto e di un cartone animato. 
Si è trattato di una recita di burattini (o marionette? boh!): a R. è piaciuto da morire, era davvero entusiasta e aveva gli occhi pieni di gioia. Abituato a vederla in TV, ch
issà cos'avrà pensato quella sua piccola testolina!


Then some knitting and translating for me, and lazy crafting for my men. Some people use the oven to bake some bread or grill a chicken, but here the creative daddy thought it was a good way to improve the drying speed of some glue. Not exactly what I define eco-friendly, but good for a kid who's waiting to play with his brand new handmade F1 cardboard car! 

Il pomeriggio è trascorso tranquillo, io a lavorare a maglia e tradurre, e i miei ometti impegnati nel fai-da-te. Di solito la gente usa il forno per cuocere il pane o grigliare il pollo, ma qui un papà ha pensato che potesse servire ad accelerare i tempi di asciugatura del vinavyl. Eco-sostenibile certamente no, ma cosa non si fa per un bambino impaziente di giocare con la sua auto di formula uno di cartone, nuova fiammante e tutta fatta a mano! 

Manti finished



It was mid November, when Krentu was looking for test knitters for her Manti pattern. It's lovely cardigan in several child sizes.
It took me forever to find the right buttons and finish it, but here it is.


Details:
- knit in size 8 with 7 mm needles to have a size 10/12 (I'm a very petit sized).
- gauge: 11X22 in st st.

Modifications:
- Added one cable repeat to the body.
- Added lenght to the sleeves, and a couple of inc more. 
- Shortened the collar 

It's a great pattern, clever construction and good explanation. I'm very grateful to Krentu for giving me the opportunity to knit it, though I think it's not a test anymore...

P.S. What's the age when wearing such a miniskirt makes you ridiculous? I think I'm still safe.